Comunicato MovEm09 del 18/12/09

COSA CONTIENE IL PACCO DI NATALE CHE IL GOVERNO VUOLE REGALARE AI LAVORATORI DELL’INDUSTRIA DELL’AUDIOVISIVO? 

Il MOVEM09 Emergenza Cultura Spettacolo Lavoro che riunisce numerose associazioni del settore della cultura e dello spettacolo esprime profonda preoccupazione in merito al decreto legislativo discusso ieri nel consiglio dei ministri. Secondo la stampa questo decreto, oltre a prevedere la diminuzione dei tetti di pubblicità per le TV a pagamento,  avrebbe vanificato gli obblighi di programmazione e di investimento nella fiction e nel cinema da parte delle emittenti garantiti dalla legge n 122 del 1997.

Grazie alla tempestiva  mobilitazione del Sindacato delle troupe televisive pare che dal decreto sia stata rimossa la parte relativa alla riduzione quote per la fiction mentre rimane in sospeso il problema per il   cinema,  affidato  a un decreto ministeriale che verrà emanato entro nove mesi.

Ad una riduzione delle quote corrisponderebbe la drastica riduzione della produzione nazionale di cinema e fiction. Questo equivarrebbe alla chiusura di una grande fabbrica che andrebbe invece sostenuta e sviluppata perché produce identità nazionale.

Il MovEM09 condanna con durezza questa  miopia politica. Qual è il pensiero che la sottende? Perché la politica governativa vuole smantellare pezzo a pezzo tutto l’impianto della produzione culturale del Paese? Forse perché si vogliono favorire gli interessi di pochi a svantaggio della collettività?

Il previsto decreto ministeriale, proposto dal Viceministro Paolo Romani, da cui dipende la sorte del cinema italiano  diventerà legge senza un doveroso confronto parlamentare. IL MOvEm 09, come rappresentante di tutti i lavoratori parte in causa del settore,  NON PERMETTERA’ che vengano cancellate quelle norme a tutela della produzione nazionale  in linea con le direttive europee.

Il Movem chiede di essere consultato in tutti i luoghi dove vengono prese decisioni relative alle produzioni culturali del Paese, a cominciare dal Contratto di Servizio Stato RAI.

Inoltre Il Movem continua a riaffermare la necessità di reperire nuove risorse che contribuiscano a sviluppare la cinematografia italiana. Risorse messe a disposizione da chi  (broadcaster, provider, compagnie telefoniche ecc) utilizza opere d’ingegno a scopi commerciali.

 

AFIC – Ass. Festival Italiani Cinematografici
AIAM  – Ass. italiana Attività Musicali
ANAC – Ass. Nazionale Autori Cinematografici
ANART – Ass. Nazionale Autori Radiotelevisivi e Teatrali
ApTI – Ass. per il teatro Italiano
ART – Ass. Registi della fiction televisiva
ARTICOLO 21
ASC – Ass. Scenografi Costumisti
ASSOCIAZIONE DOC/IT – Documentaristi italiani
ASST- Associazione Sindacale Scrittori Teatro
CENTAUTORI – Associazione Cinematografica
CIRCOLO GIANNI BOSIO
COMPAGNIA DEL METATEATRO
CORE -Associazione Danzatori
FIDAC  – Federazione Italiana Associazioni Cineaudiovisivo
FEDERAZIONE CEMAT – Ente di Promozione Musicale
LARA – Associazione di Agenti
MUSICAARTICOLO 9
NUOVA CONSONANZA
ORCHESTRA REGIONALE DI ROMA E DEL LAZIO
REV – Rete veneta arti performative
RITMO – Rete Italiana Musicisti Organizzati
SACT – Scrittori Associati Cinema Televisione
SAI – Sindacato Attori Italiani
SIAM – Sindacato Italiano Artisti Music
SLC – CGIL
SNCCI – Sindacato Nazionale Critici Cinematografici
SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici
SNS – Sindacato Nazionale Scrittori
TAM TAM
TAVOLO NAZIONALE DELLA DANZA
UFFICIO SINDACALE TROUPE SLCCGIL
ZEROPUNTO3 – Associazione Teatrale

ANAC

Roma, via Montello 2 – 00195

© ANAC

Codice fiscale: 97010300586